i masCa'

Moduli Abitativi Sostenibili Confortevolmente Attrezzati
Sentirsi a Casa
Oggi sono sempre più frequenti i soggiorni in altre città, per motivi di lavoro, di studio, di svago o per cure. In tali occasioni si alloggia per lo più in albergo, in ambienti confortevoli, ma un po’ impersonali, dove non c’è la stessa libertà di cui si gode a casa.
I masCa’ sono un’alternativa al soggiorno in hotel, offrono un ambiente altrettanto confortevole, ma più accogliente, più riservato e più personalizzabile sulle vostre esigenze. Il Residence offre 10 appartamenti per affitti temporanei, tutti dotati di servizi e tecnologie di grande qualità. Se dovete dormire a Bologna per periodi più o meno lunghi potete scoprire un nuovo modo di sentirsi a casa.

Il Residence

Gli appartamenti del Residence I masCa' si trovano a Bologna in un edificio medioevale, recentemente ristrutturato con attenzione al risparmio energetico ed un approccio ecosostenibile e biocompatibile.

L'edificio e la sua storia

Il fabbricato del Residence i masCa' e la sua storia
Gli appartamenti del Residence I masCa' si trovano a Bologna in un vecchio fabbricato di epoca medioevale che in origine faceva parte di un borgo fuori dalle mura dei Torresotti, vicino ad un importante nucleo conventuale, in una zona che era caratterizzata da una consistente presenza di aree coltivate e di insediamenti produttivi legati ai corsi d’acqua. Probabilmente aveva funzione agricola.
i MasCa - La mappa storica
i MasCa - La mappa storica

Comfort e funzionalità

Approccio ecosostenibile e biocompatibile

L’edificio del Residence è stato di recente totalmente ristrutturato con particolare cura, per ricavare alloggi confortevoli e funzionali, utilizzando soluzioni tecnologiche innovative, con particolare attenzione al risparmio energetico, secondo un approccio ecosostenibile e biocompatibile.

Ambiente certificato

Protocollo LFree
I masCa' sono a Marchio Legionella Free per una scelta etica che significa rispettare le persone e l'ambiente in cui vivono. Il controllo sicuro ed efficace dei propri impianti dal rischio legionella è ottenuto adottando il protocollo LFree

La Ristrutturazione

Soluzioni per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale

Il recupero e la ristrutturazione dell’edificio sono stati curati da un’equipe di professionisti particolarmente qualificata: il progetto architettonico e la direzione artistica sono stati seguiti dall’atelier dell’architetto Alessandro Traldi di Milano, mentre il progetto strutturale, gli impianti tecnici e i dispositivi per il risparmio energetico sono stati curati da Ricerca & Progetto - Galassi, Mingozzi e Associati di Bologna.

Interventi tecnici

Nella ristrutturazione sono state fatte scelte progettuali integrate per raggiungere la massima efficienza energetica ed una classificazione energetica dell’immobile e dei singoli alloggi in classe A o B.

Contenimento delle dispersioni termiche

Ottenuto con l’uso di termointonaco isolante (cappotto termico), compatibilmente con i vincoli posti dalle facciate, abbinato all’interposizione di strati isolanti sulle pareti interne dei vari locali.

Impianto di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria

Costituto da 2 caldaie a condensazione a cascata per poter gestire al massimo dell’efficienza tutte le richieste di potenza, anche a carico minimo; a livello dei singoli alloggi è possibile la regolazione personalizzata delle temperature desiderate, tramite cronotermostato, nonché la contabilizzazione autonoma dei consumi energetici, attraverso moduli di zona. L’acqua calda sanitaria viene preparata da una cella multienergia, che funziona anche da volano termico per contenere i picchi di domanda. L’uso di un sistema centralizzato, oltre ad un notevole risparmio energetico, garantisce una maggiore sicurezza per gli abitanti, in quanto si eliminano i potenziali rischi di emissioni nocive di gas negli alloggi. Gli alloggi sono riscaldati con acqua a bassa temperatura, tramite pannelli radianti posti a soffitto, che consentono elevati risparmi energetici e maggiore benessere termoigrometrico; i pannelli radianti trasmettono il calore per irraggiamento, a differenza dei normali termosifoni, che scaldano per convezione, cioè trasmettendo il calore all’aria che, muovendosi, diffonde il calore negli ambienti; con l’uso dei pannelli radianti si ha una sensazione di calore più immediata, una maggiore uniformità termica, cioè un maggior benessere.

Impianto di ventilazione meccanica controllata con recuperatore di calore

In ogni alloggio è garantito il ricambio d’aria anche senza aprire le finestre (minima dispersione del calore durante il periodo invernale); inoltre l’aria viene prelevata all’esterno a livello del tetto, quindi negli alloggi viene immessa aria meno inquinata dal traffico urbano, rispetto a quella che entrerebbe aprendo le finestre.

Piani di cottura a induzione

La cottura elettrica a induzione, oltre ad essere più efficiente in termini di tempo ed energia, elimina i pericoli derivanti dall’uso del gas (fughe accidentali) e della fiamma libera ( incendi, ustioni) e permette una minore dispersione energetica in inverno, eliminando il problema degli spifferi che vengono dalle prese di aerazione delle cucine. Inoltre la piastra rimane sempre “fredda”, non ci si scotta a toccarla e i cibi si cuociono meglio, senza incrostare le pentole.

Impianti elettrici

Sono stati installati seguendo un orientamento biologico, cioè attraverso un’opportuna architettura degli impianti (particolare distribuzione delle condutture, in termini di percorsi e d’altezza d’installazione) volta a limitare o, se possibile, a evitare l’insorgere di campi elettrici e di campi magnetici. Inoltre in ogni linea di distribuzione a servizio delle camere da letto è installato un disgiuntore automatico che, in assenza di carico sulla linea, apre il circuito a valle, togliendo tensione, per ripristinarla alla prima richiesta: quando nessun apparecchio elettrico è in funzione nelle camere da letto, queste sono totalmente libere da campi elettrici e magnetici. In ogni alloggio nell’angolo cucina è poi presente il sistema di gestione energia, che ha il compito di prevenire l’intervento per sovraccarico del limitatore presente nel contatore ENEL: in caso di assorbimento di potenza eccessivo, vengono automaticamente disattivati in sequenza programmata i carichi collegati.

Impianto montapersone condominiale

Elevatore verticale oleodinamico con bassissimo assorbimento di potenza (1,1 KW).

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico di potenza di 2,2 KW soddisfa il fabbisogno energetico dei servizi comuni

Sistemi per il trasporto della luce

Per migliorare l’illuminazione naturale degli alloggi con finestre sui cavedi interni sono stati installati specchi riflettenti e pozzi di luce che, per mezzo di una tubazione con parete a specchio, trasportano la luce del sole dal tetto fino ai piani bassi.